Guida per i professionisti

Guide per i professionisti: una notte a Milano con critico del design Olgoy Kosyrevoy

Ciò che unisce Elena Baturina, yuvelirku, profumi,peonie e mobili svizzere? Oggi potrete conoscere leggendo il nostro articolo su una sola sera a Milano, condotta dal nostro redattore capo nella critica di design comunità di Olga Kosyreva Durante il Mobile di Milano fiera ogni giorno e ogni notte va un sacco di feste, presentazioni ed eventi, il cui ingresso è molto disponibile non tutti. Ma per il critico di design e co-fondatore di "lecture Design" Olga Kosyreva impossibile. 14 aprile abbiamo insieme a Olga visitato diverse parti del progettista privato Milano. Se volete sapere che cosa è stato il più-più - voi qui.

Jeans, Svizzera, sedie

Il nostro percorso inizia nei pressi del Duomo - la principalela cattedrale della città. Al angolo del negozio G-Star RAW ha ospitato la presentazione della nuova collezione di mobili della famosa fabbrica svizzera Vitra. I primi minuti di esposizione alla manifestazione erano terapia d'urto: la fabbricazione di mobili Vitra tra i jeans? Tuttavia ... Olga Kosyreva, "Progettazione lezione»: - Vitra alcuni anni amici intimi e collabora con il marchio di denim olandese G-Star, i cui proprietari sono solo in amore con i mobili di uno dei più importanti designer del XX secolo, Zhana Pruve e ha investito per avere il suo mobili che raggiunge a prezzi d'asta nell'ordine delle centinaia di migliaia di euro, più o meno riprodotto in gran numero ed era disponibile un numero maggiore di visitatori. La collaborazione è iniziata con l'uscita della serie di mobili per la casa, e quindi la gestione di G-Star ha voluto arredare Prouvé sua nuova sede ad Amsterdam, che è stato progettato da Rem Koolhaas, il mondo stelle architettonici. Dal momento che lo scorso autunno è stato ristampato mobili Prouvé per ufficio - edizione ufficio Prouvé RAW, che il G-Star è ora presentato nel suo negozio di Milano. designlectures.ru

Bulgari, Zaha, Philip

Poi abbiamo bisogno di ottenere il super-chiusafesta in hotel Bvlgari. Poi ha presentato un nuovo e, come sempre, e forse anche di più, una bella collezione del celebre marchio di gioielli con lo stesso nome. Serpentina - questo nome è stato dato come la raccolta e per il prodotto di arte contemporanea, che è stato progettato dall'architetto Zaha Hadid specificamente per mostrare le opere di Bvlgari. Le tremende spettatori serpente-vetrina presentati nuovi e di lunga data marche di gioielli, molti dei quali sono stati acquistati dai collezionisti ai incredibilmente grandi somme di denaro. La festa è stata un successo. Qui sono stati visti attrice Nastassja Kinski, Francesca Versace, l'architetto Antonio Citterio, progettista Filipp Stark, designer Ora Ito e altre stelle. Siamo stati in soggezione. Un grande esempio di come intelligente e di buon gusto comprende la moda - in questo caso i gioielli - il marchio nei territori limitrofi dell'obiettivo e della progettazione architettonica. Salone del Mobile - il momento in cui Milano sta per industria del design crema. Hotel Bvlgari in una piccola strada privata nel cuore della città - un'oasi di relax nel bel mezzo di rispettabilità e di tutto il polverone. Beh, il nome di Zaha Hadid è così potente, che è garantito per attirare l'attenzione del pubblico e della stampa. Quindi la combinazione migliore per sfoggiare i tesori della Fondazione per i Beni e le nuove decorazioni, del marchio Bvlgari semplicemente non è venuto in su. La visita del Filippa Starka - un eccellente conferma di questo.

critico di design Olga Kosyreva

Yelena Baturina, giardini, profumi

Ulteriormente il nostro modo era quello di trovarsi in stradaPontachcho, che ha avuto luogo nella zona di un sacco di attività di progettazione. Olga, un intenditore di Milano, ha deciso che un modo può essere ridotto passando per il vecchio giardino botanico. E lì abbiamo aspettato per una nuova scoperta: tra le iris e peonie sono stati stabiliti padiglioni, dove i progettisti hanno cercato di visualizzare gli odori di spiriti antichi, ha mostrato nuove bottiglie ed è disponibile con gli odori, ha parlato della storia della profumeria. Il progetto ha visto la partecipazione da architetti e designer come Hayme Ayon, i fratelli Campana, Jean-Marie Massaud, di Nendo, Luigi e Roberto Palomba, e altri ben noti, ognuno dei quali è stata effettuata da Elena Baturina BeOpen, che ha presentato qui non solo come auto-made donna, ricostruzioni di famosa per i suoi progetti e di prendere parte attiva nel "Women Expo» il movimento. Sì, se si va quest'anno in Italia per l'Expo, i giardini di nome Elena Baturina saranno aperti per la visualizzazione fino al 25 maggio. Olga Kosyreva, "lezione Design": - Questo antico giardino botanico nel quartiere di Brera - uno dei segreti nascosti di Milano. Non è mai zabredosh possibilità, e anche se cercate, non il fatto che troverà al primo tentativo. Ma è bello, soprattutto ora, quando, dopo l'inizio della primavera in esso è già in piena fioritura dei fiori. E progetti relativi ai sapori, v'è particolarmente rilevante. Per non parlare del fatto che segna sicuramente la punta di diamante del design contemporaneo - tutto ciò che coinvolge i sentimenti, in particolare della domanda in questo momento. L'umanità è stanco delle cose che non si stancano di ripeterlo. Vuole impressioni, emozioni, esperienze nuove - compresa la progettazione. designlectures.ru

Contenitori di plastica, telai rigidi e rosa pallido

La presentazione di una nuova collezione di Moroso fabbricaNoi, francamente, non stavano andando affatto. Perché potrebbe essere visto in fiera. Ma le sue gambe sono abituati a timbrare percorsi progettuali stessi ci portano nella sala d'esposizione della famosa fabbrica di mobili imbottiti. Che da Moroso in realtà non morbido: brevettato molti anni fa, la tecnologia di produzione nella fabbrica di divani e poltrone nelle carcasse in metallo duro e rimane praticamente inaccessibile alla maggior parte degli altri produttori. Nello showroom c'è piaciuto floreale ricamato modelli divano bestseller, e più delicato colore rosa, nella nuova collezione di mobili. Ma le nostre opinioni sugli scaffali di contenitori in plastica suddivisi: Olga piaceva l'idea, noi - no, la nostra redazione ama le cose tranquille. Sono un grande fan del marchio, anche perché è costantemente al lavoro sul mio stilista preferito e una persona meravigliosa Patritsiya Urkiola. Ma la più interessante e nuovo Moroso presenta sul proprio stand nei padiglioni del Salone del Mobile, e nella sala d'esposizione, una mostra di solito è qualcosa di avant-garde, radicale e altamente artistico. E ora - cornici con scatole di plastica tipici per il trasporto di posta elettronica inserito nel loro scorrimento - questo non è qualcosa che tutti vorrebbero mettermi in camera da letto. Ma per quanto riguarda le combinazioni di colore sono sempre nella progettazione dello spazio mostra i più importanti tendenze di colore. Ora è - un albero-rosa, giallo pallido, razbelonnye lilla, turchese, azzurro, e la combinazione di mattoni arancione con un blu sordina.

critico di design Olga Kosyreva

I bagni, colori brillanti e plastica trasparente

Quella sera, siamo stati fortunati ad avere anche sull'apertura di un primo punto vendita monomarca di Milano Kartell by Laufen. Le prime cose in questa collaborazione sono stati presentati due anni fa e da allora in tutto il mondo che ha un sacco di fan. E ora - il centro di Milano, il quartiere di Brera. A proposito, se hai mai seduto in un ristorante sulle sedie trasparenti, molto probabilmente, era le sedie create dal design Kartell Filippa Starka (se il ristorante era costoso), o erano contraffazioni cinesi di queste sedie (se il ristorante non era molto costoso). In una parola, seduta trasparente per i mobili Kartell familiare a quasi tutti. E ben nota società svizzera Laufen sanitaria ha deciso di garantire che insieme a Kartell ha rilasciato una collezione di mobili da bagno. La progettazione dell'intera collezione e il negozio ha reso famosi designer Roberto Palomba e Louis, creati prima che un sacco di cose per la società Laufen. Francamente parlando, l'arredamento era così bella che eclissato nella nostra mente tutti i mobili per il bagno. Ora Bagni dovrebbe essere proprio così. azienda Kartell si è sempre distinta per il fatto che ha rotto i loro effetti personali idee stabilite. E così è accaduto qui. Diversi stereotipi: che il bagno non può essere un colore che non ha posto nella plastica bagno che il bagno non può apparire come un salotto - fracassato.

critico di design Olga Kosyreva

Tappeti, Kandinsky e Eleanor

Olga Kosyreva non sarebbe disegno critico seNon avrei saputo il luogo segreto dove le migliori opere di design moderno. Tra di loro c'era e Spazio Pontaccio - polumagazin, polugalereya, fondata e diretta da appassionati del design, una coppia sposata Eleonora Negri e Alberto Pellini. Hanno presentato una collezione di mobili con il proprio marchio, sviluppato per loro dal famoso graphic designer italiano Federico Pepe. I suoi Grafica magic erano appesi su tutte le pareti - e c'era qualcosa di Kandinsky, qualcosa di opere d'arte degli studenti, qualcosa di tappeti kilim ornamentali. Frame a tutti i disegni sono stati creati specificamente per ciascuno. In generale, l'indirizzo scritto nel libro di raccomandazioni per designer e architetti. Olga Kosyreva, "Progettazione lezione»: - Spazio Pontaccio - una rara, formato unico: negozio come, ma tutto ciò che viene venduto, realizzato da designer, tra cui il famoso appositamente per questo negozio. Un anno fa, si sono dichiarati a gran voce quando il giorno di apertura del Salone del Mobile costruito per sé nelle vetrine di una cena di festa Le persone al 50. Tutte le sedie, tavoli, utensili, oggetti che servono sono stati realizzati appositamente per la cena, e si possono acquistare solo in questo negozio. Tra gli ospiti erano i famosi designer - Tom Dixon, Jay Osgerbi, Studio Job, Patritsiya Urkiola - l'elenco dice come si apprezzano quello che i proprietari stanno facendo questa galleria. Ho avuto la fortuna di prendere un posto a sedere nella finestra - ed è un'esperienza indimenticabile, e dal popolo, e da mangiare, e che cosa, in effetti, ci si sente come un partecipante della performance. Da allora dobbiamo Eleonora e Alberto sono grandi amici. designlectures.ru

Zig-zag, specchi, Face Control

Dopo aver visitato l'evento con Zaha Hadid eFilippom Starkom abbiamo pensato che ormai l'intera città è aperta a noi. Tuttavia, all'ingresso di una festa privata Missoni Mirroring ha dovuto presentare prove che abbiamo Olga - noto giornalisti: ottenere biglietti da visita, carte di stampa e effettuare chiamate diverse. E - ecco e vede! - e anche qui, abbiamo perso. Specchi con cornici da Missoni è stato un miracolo pure. Ma, francamente, quasi lo stesso si fermò presso lo stand in fiera. Pertanto, per capire che cosa una tale rigoroso controllo volto, non abbiamo potuto. Io rispetto profondamente Rosita Missoni, ho più volte parlato con lei personalmente - si tratta di una persona rara che si è stato lo sviluppo di raccolta a domicilio con il proprio marchio. Sebbene le tecniche di marca e modelli - fiori, zig-zag, altri disegni geometrici - non sono diverse varietà, che sono, a mio parere, hanno il loro posto e fare una piacevole varietà di vernice grigia di tutti i giorni.

critico di design Olga Kosyreva

Ottone, rosso e grigio

Dopo aver visitato la mostra Olga ci ha portatoqueste strade, e non molto affollato. Pertanto, quando la strada ci ha portato in un temporary showroom del marchio Lee Broom, la sorpresa non c'era limite. Mark era inglese, tutti i dipendenti - una donna inglese, mobili - nello stile degli anni 1960 e 1980, il colore delle pareti e manichini - mi è piaciuto molto il grigio nome profonda Armani, e accessori per tutti i suoi punti di vista dicendo che essi dovrebbero essere di 20-30 anni e sono venuti dalla bottega del famoso Ettore Sottsass. Tutte queste serie associative semplici e complessi è apparso, come si è scoperto, non abbiamo accidentalmente, ma molto programmato. E 'a loro e spera che il proprietario e progettista della società. Qui vorrei dire un lungo discorso. In primo luogo, Lee Broom con la sua collezione si trova nella zona in cui non era mai stata alcuna attività di progettazione - ora chiamato San Gregorio Docet e stampato su una carta con un designer a Milano quest'anno. E 'significativo - la capitale del design diventa sempre più diversificata, e partecipanti alla Design Week di Milano strettamente nel quadro di cluster di progettazione di lunga data, come "Zona Tortona". In secondo luogo, Lee Broom è ben noto a Londra, e ora, grazie a questa mostra a Milano, ha imparato su di esso e cominciò a parlare nel resto del mondo. Quello che mi piacque personalmente. Perché - e questo è il terzo - è molto gentile con me come designer e di un uomo e la sua lampadina di cristallo con la tacca ho avuto il tempo di vedere i sogni dolci. E quarto: il fatto che lui, uomo di gusto raffinato, per l'ispirazione destinatari della pop art italiana e postmodernismo precoce (e questo è il lavoro di Ettore Sottsass e Co), parla del ritorno di interesse per il periodo di quasi dimenticato. Mi permetto di suggerire che lo stile degli anni 1980, con i suoi numerosi elementi grafici, colori brillanti, glitter e falso figurativi ironico - è, come si suol dire, la prossima grande cosa negli oggetti e design d'interni.

critico di design Olga Kosyreva Foto: Oksana Kashenko, Philip Eichler, Venturelli

Commenti

commenti

A proposito di etk-fashion